Franco Bellorti

Arboricoltore


La mia passione per il verde, ha “radici” molto profonde. Sin dalla mia infanzia ho passato molto tempo immerso nella natura, ed è stato anche grazie ai miei zii che ho avuto modo di conoscere profondamente questo mondo, di apprezzarlo e di capirlo a tal punto da voler fare di questa esperienza il mio lavoro quotidiano. All'epoca non ero ancora a conoscenza che da grande avrei fatto l’arboricoltore....
 
All’età di 6 anni, dopo la scuola aiutavo gli zii ed i nonni nel vivaio e campagna di famiglia.
Ho continuato per gli anni successivi fino al 1991, quando ho conseguito il diploma di ragioniere. Già adolescente, avevo iniziato la mia esperienza lavorativa nel settore del verde, occupandomi di realizzazioni e di manutenzione di parchi e giardini privati.
Successivamente, dopo anni di esperienza in aziende diverse, ed ottenendo ruoli di maggiore rilievo e responsabilità, ho deciso finalmente di aprire una ditta individuale, così da portare avanti la mia passione attraverso una mia attività.
 
Mi avvalgo di un bagaglio professionale importante, come quello dei miei collabolatori, costruito nell’arco di diversi anni e composto di esperienze sia pratiche che di studio, con rispettivi attestati e Certificazioni a dimostrarlo, ma soprattutto di impegno, costanza e passione per la natura.
 
Il percorso ambivalente affrontato con impegno nella teoria e nella pratica confluisce in una serie di attestati, come le credenziali di arboricoltore certificato riconosciuto a livello internazionale (ISA CERTIFIED ARBORIST) e la qualificazione per la valutazione del rischio associato all'albero (TRAQ QUALIFIED) rilasciati da International Society of Arboricolture e la certificazione di arboricoltore ETW riconosciuta a livello europeo (European Tree Worker rilasciata da EAC European Arboricoltural Council). Tali certificazioni valgono sia per il settore dell’alberatura, che per la gestione di piante, cespugli arbusti e siepi.
 
Vorrei sottolineare che questi attestati sono stati conseguiti volontariamente e non sono obbligatori, in quanto in Italia a differenza di quanto accade a livello internazionale, la figura professionale dell’arboricoltore non è ancora riconosciuta ma, probabilmente tra qualche anno, grazie  alla neonata AA (ASSOCIAZIONE ARBORICOLTORI).
Nonostante in Italia non siano certificazioni riconosciute, sono senza dubbio elementi essenziali per dimostrare di possedere le competenze necessarie per curare gli alberi, sia a livello di consulenza che operando direttamente sull'albero in sicurezza tramite l’utilizzo di una piattaforma piuttosto che in tree climbing che ricordo sono solo metodi di accesso all'albero per eseguire vari interventi sono sinonimo di capacità tecnica vera e propria per eseguire la corretta potatura o corretta cura cura alla pianta.
 
Come in ogni professione, anche in questa c’è la possibilità di imparare qualcosa di nuovo ogni giorno.  Il mio obiettivo è sempre stato quello di cogliere ognuna di queste possibilità, e sfruttarla per arricchire costantemente la mia conoscenza nel settore e per poter garantire un servizio sempre migliore. Morale della favola: non si finisce mai di imparare.
 
Grazie a questa filosofia nel 2013 e 2014 ho colto l’occasione di muovermi dall’Italia, lavorando e studiando in British Columbia, nelle prossimità di Vancouver, metropoli del Canada che si affaccia sull'Oceano Pacifico. Questa esperienza è stata appassionante ed assieme utilissima, perché mi ha permesso di affinare la mia conoscenza e di diversificare la mia tecnica di approccio e di lavoro in base alle necessità del caso specifico.
 
La natura merita ogni di tipo di attenzione e la cura che riserviamo alle nostre cose più care, ed oltre a questo, è una delle passioni più belle che si possano “coltivare”, come potrebbe esser la musica od uno sport.